Aspetti ambientali e sociali anche nel mercato finanziario

featured image

Dal 10 marzo scorso sono entrate in vigore le norme di primo livello della Sustainable Finance Disclosure Regulation (rif. Regolamenti EU 2019/2088 "SFDR" e EU 2020/852 "Taxonomy Regulation"). Con le prossime scadenze (30 giugno 2021, 1° gennaio 2022, 30 dicembre 2022, 1° gennaio 2023) entreranno in vigore le ulteriori norme di secondo livello e, pertanto, l'intero impianto della normativa SFDR e Tassonomia nell'Unione Europea.

Al fine di promuovere gli aspetti ambientali e sociali anche nel mercato finanziario, in attesa dell’ufficializzazione da parte della Commissione Europea dei Regulatory Technical Standards (RTS), è richiesto ai partecipanti dei mercati finanziari di adeguarsi alla normativa e di agire nel migliore interesse degli investitori finali informandoli, oltre che dei rischi finanziari, anche di quelli pertinenti la sostenibilità.

Attraverso il proprio team ESG, RINA Prime Value supporta gli operatori nell’implementazione del framework SDFR in accordo alla normativa, sia a livello di entità “SGR” che a livello di prodotto (Fondi).

Leggi altro